fbpx

Il Giudice liquida quanto richiesto dal carrozziere “superando” la stima del CTU

L’annosa questione che ha minacciato le casse di numerose imprese di carrozzeria sembra aver finalmente trovato delle risposte giuridiche, oltre che logiche, nella sentenza n. 1389/2017 emessa dal Tribunale di Bergamo. Dopo diverse pronunce favorevoli emesse dal Giudice di Pace (Fra le ultime Sent. GdP di Novara 38/2017) anche il Tribunale ha stabilito che il costo orario indicato dalle associazioni di categoria, depositato presso le relative Camere di Commercio, è congruo se parametrato alla specifica realtà aziendale che va opportunamente provata in giudizio. Il costo orario medio indicato dal CTU, peraltro chiamato a rispondere, nel caso di specie, solo di una valutazione meccanica e non certo contabile, può e deve essere disatteso, soprattutto se caratterizzato da genericità e astrattezza.

Avv. Davide Biondini

www.davidebiondiniavvocato.it

Condividi:
Facebook
Facebook
RSS
YouTube
YouTube