fbpx

Riprendiamo il discorso intrapreso nella dritta RCA: QUALI DOMANDE FARE AL CLIENTE – PARTE 1  e continuiamo parlando delle altre domande da rivolgere al cliente  dopo avergli chiesto le circostanze dell’incidente e la presenza o meno di una constatazione amichevole.

 

 

 

 

 

Domanda n°3: IL PERITO HA GIA’ VISTO LA MACCHINA?

 

 

Questa è una domanda da fare soprattutto nei casi in cui il sinistro abbia già qualche giorno ( es.1 settimana). In caso affermativo, fatti dire il suo nome. In caso di risposta negativa, digli che ci penserai tu farti dire chi è il perito e ad organizzare l’appuntamento per fargli visionare il danno presso la tua carrozzeria.

 

 

 

Ricordati che se tu che devi guidare la pratica quindi meno cose, meno responsabilità dai al cliente meglio è.

 

 

Accollati tu le incombenze di chiamare il perito o l’agenzia per farti dare il numero di sinistro e il nome del tecnico peritale incaricato.

 

Il cliente in questo modo si sentirà seguito e tutelato. Ti vedrà come un vero professionista!

Il perito deve sempre vedere la macchina danneggiata prima della riparazione. Dagli sempre la possibilità di entrare nella tua officina a visionare le auto.

Sii sempre trasparente.

Lo so che non è sempre semplice poiché talvolta i rapporti con i periti possono essere alquanto spinosi. Ma credimi, la trasparenza e la professionalità vincono sempre.

Tu lavori seriamente e non hai nulla da nascondere o temere.

 

 

Ricordati che un carrozziere come te ha a disposizione tutti i mezzi per tutelare il proprio lavoro senza restare in balia di nessuna forza esterna.

Se vuoi scoprire questi strumenti, iscriviti per ricevere le nostre dritte.

Si parla di tutto e anche di questi argomenti!

 

 

 

Accertato questo aspetti, ecco la quarta domanda:

 

Domanda n°4: POSSO AVERE IL LIBRETTO E LA SUA POLIZZA?

 

Fai fotocopie ben chiare.

 

Spiegagli ti servono per redigere il preventivo e per gestire la pratica con l’assicurazione. Chiedigli anche il recapito o almeno il nome della sua agenzia.

 

 

A questo punto, sei nel momento più delicato.

 

Con molta gentilezza, devi portare il cliente a conferirti l’incarico di riparargli la vettura e a firmarti quindi due documenti fondamentali di cui parlo in altri mei video:

 

  1. Accettazione commessa

  2. Cessione di credito

 

 

Per fare ciò, devi VENDERGLI I VANTAGGI.

 

“Se per lei va bene, possiamo accollarci noi la gestione totale della pratica con la riparazione e il risarcimento diretto a noi così lei non avrà perdite di tempo o grattacapi. Dovrà solo portarci l’auto per la riparazione senza preoccuparsi più di nulla. Avrà la macchina a posto e con l’assicurazione ce la vedremo noi. Possiamo procedere?”

 

Voglio vedere chi ti risponde di no!!

 

 

Se ci fosse qualcuno che ti risponde di no e che vuole solo che tu invii il preventivo all’assicurazione, non forzarlo.

 

Chiedigli il suo NUMERO DI TEL O MAIL . Vendi i plus della tua carrozzeria, ricordagli che come lavori tu non lavora nessuno, che sarà soddisfatto della riparazione.

 

Magari mandalo via lasciandogli un tuo gadget…ti ricordi il principio di reciprocità di cui parlo in alcuni video?

 

 

Se invece ti risponde di SI, ok è diventato un tuo cliente!

 

 

Inizia a compilare l’accettazione commessa e la cessione di credito. Nel frattempo fai compilare al cliente un altro modulo fondamentale ovvero CONFERIMENTO DEI SUOI DATI. Non è niente di complicato, in pratica è un modulo in cui il cliente ti autorizza a usare i suoi dati ( nome cognome, tel, mail ecc) per la gestione pratica e anche per eventuale attività pubblicitaria in accordo alla vigente normativa sulla Privacy.

 

Digli che è per la PRIVACY!

 

E’ fondamentale perchè così ti creerai man mano un tuo database clienti che potrai usare per la tua pubblicità web, social, sms ecc. Credimi sembra una banalità ma non lo è.

 

Ricordati di fare copia della carta d’identità e del codice fiscale del cliente i quali andranno allegati alla cessione di credito.

 

 

Fatto ciò hai col cliente hai concluso.

 

 

 

Adesso non ti resta che:

 

  1. Notificare VIA PEC o far notificare a un legale di tua fiducia la cessione di credito corredata di documenti del cliente alla compagnia. La pec va inviata dal tuo indirizzo pec all’indirizzo pec della compagnia che risarcirà il danno. Solitamente lo puoi trovare, scritto in piccolo sul frontespizio delle polizze o altrimenti consulta questo indirizzo internet dove puoi cercarlo: https://www.inipec.gov.it/cerca-pec

  2. Sentire il perito o l’agenzia per sapere chi è il perito per fargli vedere il danno

  3. Riparare la vettura

  4. Concordare il danno col perito ed emettere fattura. O emettere fattura ed inviarla al legale che ti assiste.

    L’argomento vasto. Potremmo parlarne per ore ma spero di averti dato qualche dritta in più. Per altri approfondimenti vai alle nostre dritte e ai nostri video tutorial.

 

 

Ci vediamo la prossima volta se non anche prima. Ciao!

 

Condividi:
Facebook
Facebook
RSS
YouTube
YouTube