Per scoprire come pulire i vetri auto senza lasciare aloni, leggi questo articolo.

Consegnare un’auto riparata ma con i vetri pieni di aloni non è una bella pubblicità. Il cliente ci guarderà attraverso e penserà a te. Ecco perchè la pulizia dei cristalli è così importante.

Devi sapere che molti detergenti e pulitori per vetri contengono ammoniaca che ha il vantaggio di essere uno sgrassante molto potente ma ha anche molti svantaggi quando si parla di auto.

  • L’ammoniaca può rilasciare gas nocivi che potrebbero essere inalati da chi pulisce o dai passeggeri dell’auto
  • L’ammoniaca può lesionare la plastica, la gomma, il vinile e la pelle.
  • L’ammoniaca non può essere usata su cristalli sui quali sono stata applicate le pellicole oscuranti . Quindi attenzione a pulire i cristalli con pellicole con prodotti che non riportano la scritta ” privo di ammoniaca” o “sicuro si vetri oscurati”
  • La maggior parte dei detergenti per vetri per uso casalingo contiene in misura variabile anche ammoniaca. Quindi, evitate di usare sull’auto prodotti pensati per i vetri di casa.

Alcuni preferiscono usare solo l’acqua per pulire i cristalli. E’ un metodo sicuro ma l’acqua non è sufficientemente potente come solvente per tagliare ed eliminare le macchie, gli aloni e lo smog.

Ecco perchè consigliamo sempre l’utilizzo di prodotti specifici per i cristalli auto privi di ammoniaca.


Per scoprire come pulire i vetri auto senza lasciare aloni, ecco poche regole fondamentali:

  • Prima lava la macchina poi passa ai cristalli. I vetri devono essere puliti per ultimi per evitare di re-contaminarli durante il lavaggio o il processo di detailing. In questo senso, prima di passare al detergente specifico per vetri, i cristalli vanno prima lavati dalle contaminazioni più pesanti come fango, polvere ecc.
  • Lavora lontano dal sole e dal calore su cristalli asciutti. Il sole e il calore infatti possono far evaporare troppo velocemente il tuo detergente e causare in questo modo aloni
  • Utilizza il detergente per vetri come il nostro DP Vision Glass Cleaner e il nostro panno per l’asciugatura vetri CAR PRO per rimuovere lo sporco residuo ed evitare la formazione di striature. In questa fase, non è strettamente necessario usare un panno specifico per vetri. Potete usare anche un semplice rotolo di carta che non lasci pelucchi anche se ovviamente il panno per vetri è consigliato.
  • Per la pulizia di finitura, successivamente spruzzare dell’acqua distillata sul vetro e rifinite il lavoro asciugando con un altro panno vetri CAR PRO. In questo modo evitare le striature e gli aloni. In questa fase finale invece è strettamente necessario usare un panno specifico per vetri poichè fatto apposta per non creare aloni.
  • Fai particolare attenzione al parabrezza che è il vetro più importante per la visibilità alla guida.
  • Puoi pulire prima tutti i cristalli all’interno per poi passare all’esterno. O puoi adottare la tecnica di un vetro per volta. Non c’è una regola.

NOTA BENE: Il trucco per pulire il vetro è pulire l’esterno strofinando con un movimento su e giù e poi l’interno con un movimento da lato a lato. In questo modo, quando si asciugherà, se vedete delle strisce, saprete quale lato è ancora sporco a seconda della direzione della striscia.

Adesso conosci tutti i trucchi per pulire i vetri auto senza lasciare aloni.

VIA IL CALCARE

Il vetro è pulito ma rimangono macchie di calcare? Le macchie di calcare sono depositi di minerale che si sono attaccati alla superficie quando l’acqua è evaporata. Le macchie di calcare opacizzano la vernice e i cristalli. Il modo migliore per evitarle sarebbe asciugare la superficie ogni volta che si bagna ma non è una soluzione percorribile. Una soluzione possibile è invece ASCIUGARE SEMPRE la superficie almeno quando si lava la macchina.

Per eliminare le macchie di calcare già presenti, invece, ci sono prodotti appositi come LABOCOSMETICA PURIFICA , shampoo schiumogeno che nel tempo di un lavaggio elimina le macchie in modo efficace da tutte le superfici dell’auto. Per info su questo prodotto scrivi a info@esserecarrozzieri.it

TRATTAMENTO NANOTECH

Un altro metodo per evitare la formazione di macchie di calcare sui cristalli è applicarvi un trattamento nanotecnologico o coating che rende il vetro idrorepellente ed aiuta a mantenerlo pulito nel tempo.

Il trattamento nonotech sigilla le microporosità del vetro e fa sì che l’acqua non si aggrappi alla superficie. Tipico effetto di questo rivestimento è il cosiddetto effetto BEADING ovvero le gocce d’acqua assumono una caratteristica forma rotondeggiante e scivolano via senza lasciare residui.Il trattamento nanotecnologico migliora la performance dei tergicristallo e aumenta la visibilità in caso di avverse condizioni meteo.

La durata del trattamento varia a seconda dell’uso dei tergi la cui frizione abrasiva nel tempo fa diminuire l’efficacia del trattamento, del numero di lavaggi che vengono effettuati dal tipo di clima ( se molto piovoso o no) .La durata può quindi variare mediamente dai 3 mesi ai 6 mesi. Però niente paura, il trattamento può essere ripetuto senza problemi.

Possiamo consigliarti di provare il Rivestimento Nanotecnologico di CarPRO in kit completo di pulitore, trattamento e applicatori. Un kit basta il trattamento 2 automobili ( se lo applichi au tutti i cristalli) o 4 ( se applicato solo al parabrezza)


NON DIMENTICARE I TERGI!

Per tenere il parabrezza pulito, molto importante è anche prendersi cura dele spazzole tergicristallo. La parte di gomma, infatti, col tempo si può seccare e lesionare e il tuo attrito sul vetro può non essere ottimale. Il risultato è un’azione pulente insufficiente o addirittura possono graffiare il cristallo provocando delle antiestetiche e fastidiosissime rigature che rendono la visibilità notturna molto compromessa.

Puoi allungare la vita dei tuoi tergi, pulendoli regolarmente con il nostro DP Vision Glass Cleaner privo di ammoniaca.

E ricordati di riempire la vaschetta del liquido tergi con una soluzione di acqua e appositi additivi per la pulizia dei vetri.

Acquista i tuoi prodotti per i vetri auto qui: